top of page
  • Administrator

Regione Lombardia e nuovi bandi

La Regione Lombardia ha approvato tre distinti bandi riservati alle imprese con almeno due bilanci chiusi alla data di presentazione della domanda di partecipazione.


Sviluppo aziendale

I fondi, pari a 115 milioni di euro, sono gestiti da Finlombarda Spa e si traducono in aiuti alle Pmi e MidCap del territorio lombardo iscritte al Registro delle Imprese. Le MidCap sono imprese che non rientrano tra le Pmi e presentano un organico fino a un massimo di 3 mila dipendenti. L’agevolazione si compone di una garanzia regionale gratuita su un finanziamento a medio-lungo termine e un contributo determinato come percentuale del totale delle spese ammissibili a seconda del regime di aiuto applicato. La restante parte non coperta sarà finanziata ricorrendo alla garanzia.

La percentuale di aiuti è di massimo il 15% per le Pmi e 5% per le medie imprese, mentre per gli aiuti de minimis la percentuale è del 15%. Nelle aree svantaggiate gli aiuti arrivano fino a un massimo del 30% per le piccole imprese, 20% per le medie e 10% per le mid-cap. Ammessi progetti finalizzati all’ammodernamento e ampliamento produttivo, di importo minimo pari a 100 mila euro e massimo di 3 milioni di euro. Le spese ammissibili riguardano macchinari, impianti, attrezzature, hardware, arredi, software, marchi e brevetti, oltre che opere murarie e impiantistica; non ammissibili i leasing e i beni usati. Le domande potranno essere presentate dalle 10:30 del 13 giugno 2023.


Efficientamento energetico

Sono 65 i milioni di euro stanziati per le Pmi e le grandi imprese lombarde che vogliono realizzare progetti studiati per ridurre le emissioni di almeno il 30%. L’importo massimo di progetto ammonta a 10 milioni di euro, per le domande presentate fino al 28 luglio 2023. Come per la precedente misura, anche questa si compone di un finanziamento a medio-lungo termine con annessa garanzia e di un contributo a fondo perduto, erogato in percentuale diversa a seconda della dimensione aziendale e del regime di aiuti. Gli aiuti agli investimenti in aree diverse dalla mappa aiuti a finalità regionale ammontano al 15% per le grandi imprese, al 25% per le medie e al 35% per le piccole. Nelle aree svantaggiate previste maggiorazioni fino al 50%. Le domande, potranno essere inviate a partire dalle 10,30 del 17 maggio 2023. Per le grandi imprese entro e non oltre il 28 luglio 2023.


Attrazione investimenti

Le risorse disponibili per questa misura sono pari a 30 milioni di euro, a favore sia delle Pmi che delle MidCap. La finalità è agevolare nuovi investimenti in Lombardia e consolidare quelli esistenti. Anche in questo caso è previsto un mix di garanzia su finanziamento e contributo a fondo perduto, con percentuale di aiuto variabile del 5% al 30%. Lo sportello per le domande aprirà il 17 maggio 2023 alle 10:30. L’investimento deve essere compreso tra 200 mila euro e 10 milioni di euro. Agevolata anche la spesa per l’acquisto di immobili.


Fonte Il Sole 24 Ore

Post recenti

Mostra tutti

Legge Sabatini e capitalizzazione

Sabatini, al via gli incentivi per favorire la capitalizzazione delle piccole e medie imprese: le Pmi che vogliono richiedere il contributo devono essere costituite come società di capitali e i loro s

Nuova Sabatini green e certificazione dei fornitori

Nuova Sabatini green: l'agevolazione messa a disposizione dal ministero delle Imprese e del Made in Italy cambia e pone l’accento sulla sostenibilità. Con le modifiche apportate alle fine del 2023, vi

Lazio, agevolazioni per l'innovazione

La Regione Lazio, con l’obiettivo di ampliare l’offerta di servizi dedicati a innovatori, creativi, start up e micro, piccole e medie imprese, ha programmato un investimento di 34 milioni sulla Rete S

Comments


Commenting has been turned off.
Post: Blog2 Post
bottom of page