top of page
  • Administrator

Agevolazioni per le start up innovative

Arrivano le istruzioni per la conversione in un contributo a fondo perduto del 50% del finanziamento ottenuto con Smart&Start a fronte di investimenti nel capitale di rischio di start-up innovative.

A prevederlo è la circolare del ministero dello Sviluppo economico «Sostegno alle startup innovative (Smart Start Italia). Modifiche alla circolare 16 dicembre 2019, n. 439196».


La conversione è riconosciuta, una sola volta, a fronte di investimenti nel capitale di rischio dell'impresa beneficiaria attuati da investitori terzi ovvero da soci persone fisiche. Nel primo caso, l'investimento deve provenire da un unico soggetto investitore e deve assumere la forma di investimento in equity ovvero di conversione in equity di uno strumento in forma di quasi-equity, e deve essere perfezionato entro cinue anni dalla data di concessione delle agevolazioni.

L'investimento nel capitale di rischio si intende perfezionato con il versamento all'impresa beneficiaria delle risorse destinate all'investimento stesso. Questo deve essere di importo non inferiore a 80mila euro e non deve determinare una partecipazione di maggioranza nel capitale della start-up. L'impresa beneficiaria deve assicurare il rispetto della condizione per un periodo non inferiore a tre anni dalla data dell'ultima erogazione.

Il capitale deve essere detenuto per un periodo non inferiore a tre anni dal perfezionamento e deve essere versato esclusivamente nella forma del conferimento in denaro.

Nel caso di investimento nel capitale di rischio attuato da soci persone fisiche, l'investimento deve prevedere l'apporto di nuovi conferimenti e il conseguente aumento del patrimonio sociale e deve essere aggiuntivo rispetto a quanto previsto nelle condizioni di subordine riportate nel contratto di finanziamento.


Fonte Il Sole 24 Ore

Post recenti

Mostra tutti

Nuova Sabatini green e certificazione dei fornitori

Nuova Sabatini green: l'agevolazione messa a disposizione dal ministero delle Imprese e del Made in Italy cambia e pone l’accento sulla sostenibilità. Con le modifiche apportate alle fine del 2023, vi

Lazio, agevolazioni per l'innovazione

La Regione Lazio, con l’obiettivo di ampliare l’offerta di servizi dedicati a innovatori, creativi, start up e micro, piccole e medie imprese, ha programmato un investimento di 34 milioni sulla Rete S

Contributi regionali per i macchinari agricoli

Contributi a fondo perduto dal 55 all’80% dal Pnrr, al via i bandi per l’ammodernamento dei macchinari agricoli; dalla Campania al Lazio, fino a Valle d’Aosta, Umbria e Toscana, varie regioni aprirann

Post: Blog2 Post
bottom of page