• Administrator

Simest, coperture in arrivo per le ultime domande

Arrivano le risorse per sbloccare le 1.361 domande di finanziamento agevolato connesso al cofinanziamento a fondo perduto presentate dalle imprese a Simest e ancora in istruttoria per carenza di fondi; la novità emerge da un emendamento approvato al Dl 144/2022.


Le domande ferme attualmente sono quelle relative al Pnrr M1.C2.I5 sub-misura «Rifinanziamento e ridefinizione del fondo 394/81 gestito da Simest»; il ritardo degli esiti crea difficoltà alle imprese, attualmente bloccate sugli investimenti, in quanto le spese devono essere sostenute a partire dalla data di ricezione di esito della domanda.

I pagamenti delle spese dovranno avvenire attraverso il conto corrente dedicato indicando all'interno della causale di ogni pagamento i riferimenti delle fatture e il numero Cup comunicato con l’esito della pratica.

Tutte le spese finanziate, inoltre, devono essere coerenti con i principi del “non arrecare un danno significativo”.

Simest ha messo a disposizione delle schede tecniche circa le dichiarazioni/certificazioni necessarie per l’ammissibilità delle spese.

Le risorse, grazie all’emendamento, vengono attinte dal Fondo per la promozione integrata, istituito dall’articolo 72 del Dl 18/2020 e dal fondo per la 394/81.


L’emendamento che prevede il ri-finanziamento sembrerebbe però fare riferimento agli aiuti de minimis; se confermato questo porterebbe gli aiuti concedibili all’interno dei “soli” 200mila euro nel triennio.


Fonte Il Sole 24 Ore

30 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Sono esaurite in un solo giorno le risorse, pari a 34 milioni di euro, stanziate per l’anno 2022 per il buono fiere messo a disposizione dal ministero dello Sviluppo economico. A dare comunicazione de

Tutto pronto per l’avvio della seconda tornata degli aiuti targati Simest rivolti alle imprese esportatrici esposte nei confronti dei paesi coinvolti nel conflitto russo-ucraino: partirà infatti dal 2

Dal 9 settembre sarà possibile per le imprese italiane fare richiesta del «Buono Fiere» previsto nel Dl Aiuti, il nuovo incentivo che punta a favorire la partecipazione delle aziende italiane alle man